Passa ai contenuti principali

Cosmetic review num. 325... Elvive - Low Shampoo Color-vive

Buongiorno ragazze.. quella di oggi sarà una recensione lunga, perchè su questo prodotto ne ho sentite davvero tante e quindi anche io mi sono voluta addentrare nel mondo dei low shampoo, ed in particolare di quelli Elvive. Quindi mettetevi comode e iniziamo subito a parlarne. Vi prometto che alla fine di questo post avrete le idee più chiare.
Ho acquistato entrambe le versioni e quello che ho provato per primo è estato il Low Shampoo Color-vive, cioè la versione adatta a chi ha i capelli colorati.


Mi sono concessa tanto tempo ed è circa un mesetto che lo sto testando, in vari modi.
Finalmente sono arrivata a farmene un'idea ben definita.

Per chi non lo sapesse, la particolarità principale di questo shampoo è quella di non avere solfati, quindi non fare schiuma con tutte le conseguenze che ne derivano sia per il nostro cuoio capelluto che per l'ambiente.
La definizione che rende al meglio la descrizione di questo shampoo è assolutamente crema lavante.

Andando alle specifiche tecniche:

400 ml di prodotto con PAO di 12 mesi ad un costo inferiore ai e € 5,00. 
Il packaging pur nella sua semplicità è molto comodo: in plastica semirigida ed erogatore con tecnologia push.
La profumazione è leggera, non stucchevole e non eccessivamente persistente.
La consistenza è quella di una crema mediamente fluida. 

Ma, come si usa:

1° step è quello di bagnare abbondantemente i capelli. Semplicemente.
2° step consiste nel prelevare il prodotto (da un minimo di 10 ad un massimo di 15 erogazioni) e distriburlo uniformemente dal cuoio capelluto fino alle punte. Quindi aggiungere un po' di acqua e fare un blando e breve massaggio in modo da far prenetrare bene il prodotto.
- 3° ed ultimo step: stare in posa 3 minuti e risciacquare. Si consiglia di districare i capelli con le dita.

Ora invece vi racconto la mia esperienza personale:

Ho utilizzato questo shampoo in diversi modi e adesso ve li racconto uno per uno.

- 1° modo: se mi seguite da un po' sapete la mia fissa per i capelli. Io faccio impacchi ogni settimana; impacchi che possono durare dalle 3 fino alle 24 ore. Avendo i capelli decolorati ci tengo molto al loro nutrimento e allo stesso tempo alla loro lucentezza e morbidezza e posso ritenermi abbastanza soddisfatta del risultato raggiunto. Non ho capelli né grassi né eccissivamente aridi, la secchezza che mi si manifesta soprattutto nelle punte è assolutamente dovuta alla decolorazione, all'uso della piastra (che cerco di limitare ad una volta a settimana), alla palestra ed infine al fatto che non taglio i capelli frequentemente.
Fatta questa ampia premessa, la prima volta che ho usato il Low shampoo Color-vive di Elvive L'Oreal avevo fatto un impacco nutriente che chiaramente dovevo rimuovere. Quindi ho dato una prima passata con un normale shampoo in modo da rimuovere l'enorme quantità di olii che avevo. Solo successivamente ho usato il Low Shampoo.
Quindi, ricapitolando ho fatto un primo shampoo normale ed un secondo ed ultimo con il Low.
Ovviamente non ho messo balsamo e maschere. Ho solo messo una noce del prodotto che uso per lo styling.
Solita piega con uso di phon e piastra: risultato???
Capelli lisci, morbidi e setosi. Ad essere sincera, come nel caso in cui avessi usato il mio classico shampoo.
La durata della piega è risultata essere ottima. I miei capelli non si sporcano con facilità e il maggiore fattore di stress è la palestra. In questo caso per i primi 4 giorni i miei capelli sono rimasti perfetti.
I capelli risultano appensantiti? Assolutamente no.

- 2° modo: ho saltato volutamente lo step dell'impacco perchè volevo provare a lavare i capelli solo utilizzando il Low Shampoo. Anche in questo caso non ho usato balsamo e/o maschera ma il mio solito prodotto per lo styling prima della piega (prodotto che adoro, Kerastase).
Quindi, phon e piastra.
Risultato: anche in questo caso i capelli non risultano appensantiti, tuttavia non li ho sentiti neanche eccessivamente puliti. E' vero, la piega mi è durata e i capelli non risultano stressati, tuttavia non mi sono sentita soddisfatta al 100%.

- 3° modo: usando solo il Low Shampoo Color-vive ma stavolta li ho asciugati al naturale. Per non sembrare una pecorella in vacanza, io devo necessariamente applicare qualcosa prima di asciugarli altrimenti diventano troppo gonfi e informi. Quindi dopo aver applicato qualche noce di schiuma ho asciugato i capelli con il phon, senza particolari accorgimenti. In questo caso l'unico lato positivo riscontrato è stato quello di avere un riccio leggermente più definito.
Tuttavia il capello mi è sembrato più crespo, arido, molto secco ed addirittura, paradossale, appesantito sulla cute. Solo dopo 2 giorni sentivo già l'esigenza di fare di nuovo lo shampoo.

Tirando le somme..
è un prodotto rivoluzionario sicuramente. L'assenza di solfati è un pro sia per l'ambiente che per il cuoio capelluto che non risulta stressato. Inoltre con un solo prodotto a costo relativamente basso si fanno due step (shampoo e maschera/balsamo).

I contro? Non sento il capello veramente pulito. Sarà l'abitudine, sarà perchè mi piace fare gli impacchi nutrienti, ma l'unico modo di utilizzo che mi ha soddisfatta al 100% è stato quello che vi ho spiegato nel 1° punto.

Voto: 7/10.

Allora ditemi... vi ho chiarito un po' di idee? Se avete domande su questo prodotto, lasciatele nei commenti e sarò lieta di rispondervi.

Un abbraccio a tutte e stay with Tendenze!!!
Follow me on Facebook and Instagram

Commenti

  1. Probabilmente va be solo per fare lavaggi frequenti, ma di sicuro non può sostituire uno shampoo classico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Sara, il potere lavante non è sufficientemente elevato da poter essere usato da solo ed in esclusiva!

      Elimina
  2. Ciao tesoro!
    Io ne ho sentito parlare bene ma non riesco ancora a farmi un'idea se acquistarlo o no.
    Un abbraccio grande, e se ti fa piacere ti aspetto.

    http://marilaterlizzitheladyeinred.blogspot.it

    RispondiElimina

Posta un commento

Ogni commento che lasciate è una spinta in più per andare avanti!
No spam please!!! Grazie!!!!

Post popolari in questo blog

Cosmetic review num. 201... Bionike - Acteen gel detergente purificante

Good morning girls!!!!!!
Purtroppo ogni tanto non tutti gli acquisti sono azzeccati e oggi infatti vi parlo di uno di questi.
Naturalmente ogni parere è strettamente personale ma io vi voglio dire il mio sul detergente in gel purificante di Bionike.


Carnevale da spagnola!

Ciao Ragazze!!!
Oggi ho deciso di scrivere un post un po' diverso dedicato al makeup che ho realizzato la scorsa settimana in occasione di una serata in maschera! =)
Quando ero piccola aspettavo con trepidazione il carnevale e mia mamma mi realizzava abiti stupendiii!Il mio primo costume è stato quello da farfallina,poi dama della "Belle epoque",diavolessa,clown,strega,etc...per finire con il costume che più ho amato: Rose di "Titanic".
Quest'anno mi sono convinta ad andare ad una festa in maschera in una discoteca e ho indossato un abito di un saggio di danza di mia sorella.
Il mio look era da "Spagnola":

Outfit da giorno per tutto il giorno!

Quest'anno sono più impegnata del solito, spesso esco la mattina presto e torno a casa solo nella prima serata. Per questo motivo ho bisogno di indossare outfit comodi; allo stesso tempo però non voglio rinunciare ad un tocco fashion.
Oggi quindi voglio farvi vedere su quali abiti ricade spesso la mia scelta quando apro l'armadio e sono di fretta ma non voglio sbagliare!
Mi piace iniziare dall'intimo e soprattutto dal reggiseno:
Ultimamente il modello che mi piace di più è morbido, in pizzo, con una fascia larga appena sotto il seno; il risultato lo trovo sexy e comodo, binomio quasi impossibile!



Lo stesso vale per gli slip, non troppo minimal ma allo stesso tempo curati nei dettagli e con un tocco particolare, in questo caso il tessuto.


Passiamo adesso ai vestiti!!! Guardando i capi della stagione fall/winter '16 sono entrata in fissa con il jeans grigio e con piacere ho visto che molti brand lo hanno proposto.
Il modello che mi piace di più è il boyfriend, quindi l…