lunedì 27 marzo 2017

Letture Marzo 2017!

Oggi torna la rubrica delle letture mensili!
Ultimamente purtroppo sto leggendo molto meno, complice il lavoro intenso, libri poco coinvolgenti e pensieri di vario genere.
Tuttavia ho ben 2 libri di cui parlarvi..
Il primo è...



1. Marina di Carlos Luis Zafòn - trama: Barcellona, 1979. Oscar Drai è un giovane studente che vive la sua adolescenza tra le mura del collegio del posto. Di tanto in tanto ama concedersi delle ore lontano dalle soffocanti mura del convitto per esplorare le vie e i quartieri della città. Un giorno, passeggiando, viene attratto dalla musica di un grammofono che lo conduce alla finestra di una casa dalla quale sottrae un orologio da taschino dal quadrante scheggiato, appoggiato sul tavolo, e scappa. Qualche giorno dopo decide di riportarlo indietro; sarà in quell'occasione che conoscerà Marina e il suo enigmatico padre Germàn. Una profonda amicizia legherà i due giovani che si ritroveranno a dover trovare risposte a misteri ed enigmi che avvolgono le strade di Barcellona. I due ragazzi, infatti, si ritroveranno alle prese con la storia di Michail Kolvenik, un fabbricante di protesi. Quando tutto sembra procedere per il meglio, Oscar scopre che Marina è malata. Prima di morire, però, si fa promettere dall'amico che avrebbe scritto la loro storia e quella del misterioso caso di Kolvenik.

Avevo aspettative altissime su questo romanzo. Tutti mi avevano parlato di Zafòn elogiandone sia lo stile che il soggetto dei suoi romanzi. Se lo stile di scrittura effettivamente mi è piaciuto molto, per quanto riguarda il genere invece sono rimasta "delusa". Si tratta di un noir, gotico ma fantascentifico. Ed è proprio quest'ultimo aggettivo che non fa per me. Nonostante questo la storia non mi ha proprio coinvolta. Che peccato!

2. Tredici giorni con John C. ed altri racconti di Jojo Moyes - trama: Amanti appassionate e deluse, mogli invisibili e trascurate, seduttrici dai tacchi alti, casalinghe alla riscossa, ragazze intraprendenti, giovani donne in lotta con il portafoglio, nuore sfinite dalle suocere... Sono queste le protagoniste assolute degli otto incantevoli racconti di questa raccolta. Otto storie romantiche e piene di humore che parlano al cuore delle donne, scritte con penna felice dall'autrice più amata del momento. 

Anche in questo caso purtroppo sono rimasta delusa. Niente di eccezionale, nessun racconto particolarmente coinvolgente se non forse uno. Insomma, un libro deve lasciarti qualcosa, che sia una riflessione, un sorriso.. invece in questo caso nulla se non 2 ore di relax. Ve lo consiglierei per l'estate, è il classico libro da leggere sotto l'ombrellone!

E anche questa volta è tutto!
Fortunatamente sto leggendo un romanzo stupendo di cui vi parlerò prossimamente!
E voi cosa avete sul comodino?
Un abbraccio a tutte e stay with Tendenze!!!
Follow me on Facebook and Instagram

6 commenti:

  1. ho letto anch'io giusto questo week end il libro di jojo moyes e concordo con te che è stato deludente.....non mi ha lasciato proprio nulla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non siamo le sole a pensarla così! Baciiii!

      Elimina
  2. non sono sicura che questi siano il mio genere, ma di solito mi piace leggere per rilassarmi e non mi disturba la leggerezza della trama purchè il libro sia scritto bene ^_^ Adoro anche i gialli e i thriller, qui mi rilasso meno eheheh ma ador quelli da cui non riesco a staccarmi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche a me disturba la leggerezza dalla trama purchè sia un minimo coinvolgente!!! Baci bella!

      Elimina
  3. Capita di avere aspettative altissime su un libro e poi rimanere deluse :) aspetto la recensione del libro che stai leggendo ora, sono curiosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' di pazienza ed arriverà! Ciao Saretta!!!

      Elimina

Ogni commento che lasciate è una spinta in più per andare avanti!
No spam please!!! Grazie!!!!